Università degli Studi di SienaUniversity of Toronto
fondato il 26 Aprile 1991 come Centro di Coordinamento delle Attività di Ricerca Toronto-Siena (C.C.A.R.T.S.) 
Storia




 

Profilo Storico

I primi contatti tra l’Università di Toronto e l’Università di Siena sono iniziati più di 30 anni fa con la Summer School del Woodsworth College a Siena. La formalizzazione del Centro è servita in primis a mantenere una Convenzione, rinnovata più volte grazie all’impegno personale e alla mediazione del Prof. Sandro Forconi, e a mantenere vivo il link che permette di scambiare docenti e studenti ogni anno, ad allargare il contatto ad altre istituzioni universitarie e non, canadesi innanzi tutto e nordamericane poi, oltre che a costituire un preciso punto di riferimento del Governo Canadese e dell’Ambasciata del Canada a Roma per la diffusione della cultura canadese in Italia ed in Europa.
Il Centro ha organizzato numerose giornate di studio di portata internazionale e incontri bilaterali Siena-Toronto a cui hanno partecipato docenti ed autorità accademiche dei due Atenei, tra i quali anche il Premio Nobel per la Chimica John Polanyi e i “President” Connel, Prichard e Iacobucci.
L’Università di Toronto ha conferito due Lauree Honoris Causa ai Rettori dell’Università di Siena Mauro Barni e Luigi Berlinguer, l’Arbor Award a Sandro Forconi e a Laura Ferri, ai quali è stata intitolata anche una borsa di studio annuale per due studenti del Summer Program a Siena, e la dottoressa Ferri è stata nominata Adjunt Professor al Woodsworth College dell’University of Toronto.
L’Università di Siena ha risposto con il conferimento dell’anello dottorale a Alex Waugh, allora Vice-Principal del Woodsworth College, in occasione del 750° Anniversario dell’Università, e a The Right Honourable Adrienne Clarkson nel corso della sua visita ufficiale come Governatore Generale del Canada al Centro Siena-Toronto, al quale ha concesso il suo Alto Patronato; questo riconoscimento è stato confermato dal successivo Governor General, The Right Honourable Michaëlle Jean. Nel 2010 è stato conferito l’Anello Dottorale al Chancellor del Trinity College dell’Università di Toronto, the Honorable William Graham, già apprezzato Ministro degli Affari Esteri e, successivamente, della Difesa nel Governo canadese. Tra le personalità accademiche e politiche che, tramite il Centro Siena-Toronto, hanno dato il loro supporto morale e finanziario all’ Università di Siena, oltre allo stesso Bill Graham, i vari ambasciatori canadesi a Roma (De Montigny Marchand, Jeremy Kinsman, Robert Fowler, Alex Himelfarb, James A. Fox)
Almeno 3000 studenti di Toronto sono stati a Siena per la Summer School, che è la più frequentata fra le scuole estive di Toronto (circa 200 studenti per anno). Il Centro provvede a fornire assistenza, oltre che agli studenti, al coordinatore del programma ed ai docenti di Toronto. Con la sua attuale ubicazione, infatti, rappresenta il principale supporto organizzativo e logistico alla Summer School, come previsto specificamente dal protocollo n° 2 dell’Agreement tra l’Università di Siena e l’Università di Toronto.
Per tutti i suoi contributi all’Agreement che regola i rapporti tra le due predette università, il Centro Siena-Toronto collabora con l’Ufficio Speciale per le Relazioni Internazionali.
Collabora altresì, data la sua natura interdisciplinare, con varie facoltà dell’ateneo senese, offrendo loro una risorsa a livello progettuale e didattico: ha promosso fin dalla sua istituzione attività di traduzione e ricerca in collaborazione con la Facoltà di Lettere ad Arezzo; collabora attivamente, grazie alla disponibilità di Laura Ferri, con il Master in Traduzione Letteraria ed Editing dei Testi della Facoltà di Lettere e Filosofia, proponendo testi anglo-canadesi da tradurre per eventuale pubblicazione in Italia; intraprende iniziative di ricerca nell’ambito medico e socio-sanitario tramite le attività svolte da Sandro Forconi in qualità di President e Past President delle Società Internazionali di Emoreologia; infine, anche allo scopo di soddisfare una delle priorità culturali dell’International Council for Canadian Studies, vale a dire gli studi sull’ambiente, il Centro ha collaborato e auspica ulteriore collaborazione con la Facoltà di Scienze della Terra, avendo ricevuto contributi scientifici dai professori Carlo Alberto Ricci e Roberto Bargagli per le giornate di studio organizzate in occasione delle celebrazioni dell’Anno Polare Artico; e sempre da ricordare sono le costanti e continuative iniziative intraprese congiuntamente da Centro Siena-Toronto e DIPEC (Centro Interdipartimentale di Ricerca e Formazione del Diritto Pubblico Europeo e Comparato), presso il quale le professoresse Tania Groppi e Valeria Piergigli attuano scambi e attività di ricerca con vari professori della Alberta University.
Al di fuori dell’Università di Siena, il Centro tiene costanti rapporti di collaborazione culturale con la University of Alberta School in Cortona, con l’Università di Roma 3, condividendo studi e ricerche con la Professoressa Caterina Ricciardi, Presidente della Associazione Italiana di Studi Canadesi al tempo in cui il Centro si affermava nello scenario internazionale, e con l’Università di Bologna; condivide frequentemente iniziative con il canadesista Fabrizio Ghilardi, professore di Storia delle Relazioni Internazionali presso l’Università del Salento.
Inoltre, il Centro Siena-Toronto, nel corso degli anni è stato presente in symposia e colloquia nazionali e internazionali che ne hanno reso visibile l’attività di ricerca, oltre che in Canada, in Francia, in Inghilterra e in Irlanda. Per esempio, la direttrice Laura Ferri oltre ad essere stata a suo tempo invitata, a spese dell’Association of Italian-Canadian Writers, a tenere la Keynote Lecture per la XXth Anniversary Conference of the Association of Italian Canadian Writers a Vancouver, ha più recentemente partecipato (secondo il programma approvato e finanziato dal Governo Canadese) con una propria relazione alla 19th Biennal Conference of the Association for Canadian Studies in the United States tenutasi a Toronto, incontrando nell’occasione una tra le più importanti rappresentanti della letteratura canadese, la scrittrice Alice Munro.
Rendendo visibile una ricerca che produce autonomamente nel campo della cultura anglo-canadese, il Centro Siena-Toronto si propone in primo luogo di mantenere attiva, in conformità con il proprio statuto, una rete di scambio culturale relativo al Canada con docenti di altre università italiane ed europee, così come con numerosi studiosi di varie istituzioni.
L’aspetto più tangibile e continuativo della fitta rete di rapporti culturali intessuti dal Centro Siena- Toronto sono gli incontri, i seminari e i brevi corsi organizzati nell’ambito del Development Program approvato e finanziato dal Governo canadese. Sulla base di tale progetto, che viene ideato e stilato annualmente dalla direttrice del Centro tenendo conto delle priorità di indagine stabilite dall’ICCS (International Council for Canadian Studies), fino adesso presso il Centro sono stati effettuati più di 150 incontri di studio e tavole rotonde (di cui si dà il riferimento nelle pagine web all’indirizzo www.sienatoronto.unisi.it). Tali iniziative, oltre alle personalità sopracitate, hanno portato numerose altre figure di prestigio culturale e intellettuale, quali John Ralston Saul, ad affrontare a Siena, con accademici e filosofi da varie parti d’Italia (Francesco Francioni, Giulio Giorello, Fabrizio Ghilardi), importanti dibattiti su questioni relative a multiculturalismo, immigrazione e diritti umani. Inoltre, il Centro Siena-Toronto ha rappresentato negli anni il principale punto di approdo in Italia per i maggiori scrittori del Canada (Anne Michaels, Al Purdy, Timothy Findley, Jane Urquhart e Michaeel Ondaatje), con la sola esclusione di Margaret Atwood e Alice Munro, delle quali ha comunque promosso le opere, o con traduzioni - si veda Gioco di Specchi nel caso della Atwood - oppure, nel caso di Alice Munro, con il convegno internazionale organizzato recentemente a Siena e con saggi ed articoli di Laura Ferri portati a nome del Centro in symposia tenuti da varie Associazioni di Studi Canadesi all’estero.
Da segnalare riguardo alle suddette iniziative è il coinvolgimento dei licei senesi e di scuole di altre province - coinvolgimento che insieme ai significativi rapporti che legano il Centro Siena-Toronto all Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario ne radicano saldamente l’esistenza e l’offerta culturale nella vita cittadina e nel territorio della Toscana.
Significativo l’apporto che viene attualmente dato da Sandro Forconi il quale, dopo il passaggio in quiescenza, ha mantenuto la Presidenza del Centro, confermata da Decreto Rettorale, ed ha continuato come volontario la sua attività di ricerca nell’ambito di interessi del Centro stesso, partecipando a Convegni e Congressi, in Italia ed all’estero, e svolgendo, assistito da Luca Trabalzini, la funzione di Editor-in-chief di “Clinical Hemorheology and Microcirculation”, rivista pubblicata dalla IOS Press ad Amsterdam il cui Impact Factor, sotto la direzione di Sandro Forconi, è passato da un valore di 0.2 a quello attuale di 2.8. L’incremento ottenuto è da considerare assolutamente eccezionale e pone la rivista in competizione con altre pubblicazioni come l’American Journal Physiology, Heart, American Journal Cardiology, il cui I.F., solo a termine di paragone, nel 2010 è rimasto essenzialmente lo stesso. Sandro Forconi svolge ancora le funzioni di Presidente della European Society for Hemorheology and Microcirculation (oltre che della Società Italiana della stessa materia) e partecipa attivamente alla organizzazione delle Conferenze Biennali. Negli ultimi anni ha partecipato alle Conferenze di Penn State Park, PA, (USA), Pontresina/St. Moritz (CH), Borovets, Sofia, (Bulgaria), Monaco (Germania). In questo settore scientifico il Centro riceve anche l’apporto di Tommaso Gori che, dopo essere stato a Toronto come studente dello scambio con quella Università previsto dall’Agreement ed aver conseguito un PH.D. e una position a Toronto, era ritornato a Siena con il programma di “Rientro dei cervelli” che purtroppo non è andato a buon fine. Attualmente Tommaso Gori è docente alla Johannes Gutenberg-Universität Mainz (D) e ha mantenuto il contatto con il Prof. John Parker, del Toronto General Hospital, oltre naturalmente quello con il Centro del quale fa parte. Tutto questo a conferma della multidisciplinarità del Centro e della sua visibilità in campo internazionale come espressione dell’Università di Siena.
Per le sue varie attività il Centro si avvale di una propria Biblioteca con più di 2000 volumi provenienti da donazioni dell’UoT e dell’Ambasciata Canadese. Nel suo genere la Biblioteca rappresenta una tra le più complete raccolte di “Canadesistica” non solo letteraria ma anche scientifica ed è inserita in rete nel Sistema Biblioteche Senese.

PUBBLICAZIONI RELATIVE ALL’ATTIVITÀ DI RICERCA DEL CENTRO

Sandro Forconi

Forconi S; Johnston KW. Effect of contralateral internal carotid stenosis on the accuracy of continuous wave Doppler spectral analysis results. J Cardiovasc Surg (Torino) 1987 Nov-Dec; 28(6): 715-8.

Forconi S. (Ed). I Meeting Siena-Toronto. Siena, 26-27 Aprile 1991. Atti. Centro di Coordinamento delle Attività di Ricerca Toronto-Siena (C.C.A.R.T.S.), Edizioni Alsaba, Siena, 1993, 326 p.
Coceani F., Forconi S., Lowy F. (Eds). II Meeting Toronto-Siena. International Scientific Symposium on Recent Advances in Cardiovascular and Neurological Diseases. Toronto, December 8-9, 1994. Proceedings. Centro di Coordinamento delle Attività di Ricerca Toronto-Siena (C.C.A.R.T.S.), Tipografia Senese, Siena, 1996, 102 p.

Lavori pubblicati dopo il 1 Giugno 2007 sotto la dizione Centro Siena Toronto. L’elenco delle pubblicazioni precedenti ed il CV sono disponibili su www.medint.unisi.it

T Gori and S. Forconi, Endothelium and Hemorheology, in OK. Baskurt, MR Hardeman, MW Rampling, HJ Meiselman (Eds.), Handbook of Hemorheology and Hemodynamics, IOS Press Pbs., Amsterdam, 69, 339 - 350, 2007

F. Jung, S. Forconi, M.R. Boisseau, Hemorheology and musical arts.
Clinical Hemorheology and Microcirculation 41/4 (2009) 219 (Editorial)

S. Forconi, T. Gori
The evolution of the meaning of blood hyperviscosity in cardiovascular physiopathology: should we reinterpret Poiseuille?
Clinical Hemorheology and Microcirculation 42/1 (2009) 7-18 (Editorial)

Oguz K. Baskurt, Michel Boynard, Giles C. Cokelet, Philippe Connes, Brian M. Cooke, Sandro Forconi, Fulong Liao, Max R. Hardeman, Friedrich Jung, Herbert J. Meiselman, Gerard Nash, Norbert Nemeth, Björn Neu, Bo Sandhagen, Sehyun Shin, George Thurston and Jean Luc Wautier
New guidelines for hemorheological laboratory techniques
Clinical Hemorheology and Microcirculation 42/2 (2009) 75-97

Fabio Mugnaini
Folklorism in Newfoundland di Elke Dettmer (traduzione di Fabio Mugnaini), da Gerald Thomas e J.D.A. Widdowson, curatori, Studies in Newfoundlans Folklore: Community and Process, 1991, Dept. of Folklore, Memorial University of Newfoundland - Breakwater, St. John's, pp. 169-176. in Clemente P., Mugnaini F., Oltre il folklore. Tradizioni popolari e antropologia nella cultura contemporanea.Carocci, Roma, 2001, (7° ristampa), pp 135-143

Laura Ferri

Traduzioni letterarie:

Stephen Crane: Western Stories (Racconti del West), Palermo, Sellerio Editore, 1992, 151.

Jessie L. Weston: From Ritual to Romance (Indagine sul Santo Graal), Palermo, Sellerio Editore, 1994, 223.

Raymond Souster: Lagoons, Hanlan’s Point, in Parole sull’Acqua: poesie dal Canada anglofono e francofono, a cura di C. Ricciardi e L. Nissim, Roma, Empiria, 1996, 86-89.

Al Purdy: In Etruscan Tombs (Nelle Tombe Etrusche), in Rivista di Studi Canadesi, n.11, Bari, Schena, 1998, 21-24.

Stephen Crane: Billie Atkins goes to Omaha (Billie Atkins va a Omaha), in Linea d’Ombra, Milano, Linea d’Ombra Ed. 1998, 137, 42-48.

Al Purdy, Pronuncia i Nomi/Say the Names, a cura di Branko Gorjup, Francesca Valente, Traduzioni di Laura Forconi, Caterina Ricciardi e Francesca Valente, Ravenna, Longo, 1999, 207.

Margaret Atwood, Giochi di Specchi/Tricks with Mirrors, a cura di Branko Gorjup, Francesca Valente, Traduzioni di Laura Forconi, Caterina Ricciardi e Francesca Valente, Ravenna, Longo, 2000, 226.

Altri Racconti di Stephen Crane, Palermo, Sellerio, (in corso di stampa).

C. Bush, M.C.A. Farrant, Dennis Lee, Dionne Brand, poesie e brani in 'Oceano Canada', Nuovi Argomenti, Roma, Carocci, 2001, 85-91, 155-177.

André Alexis, Childhood (Infanzia), Napoli, Pironti, 2002.

Ron Smith, Tre Poesie, in Rivista di Studi Canadesi, n. 16, Bari, Schena Editore, 2003, 73-78.

"Memoriam", di Anne Michaels e "Memorie di Donne" di S.Lillian Kremer in Oltre La Persecuzione, Donne, ebraismo, memoria (a cura di Roberta Ascarelli) Roma, Carocci, 2004, 137- 38 e 151-177.

Dennis Lee, Dimora del Cuore / Heart Residence, a cura di Branko Gorjup e Francesca Valente, Traduzioni di Laura Forconi, Caterina Ricciardi e Francesca Valente, Ravenna, Longo, 2005.

Jane Urquhart, Qualche altro giardino/Some Other Garden, Roma, Del Vecchio Editore, 2007.

Margaret Avison, Concrete and Wild Carrot/Cemento e carota selvatica, Roma, Del Vecchio Editore, 2008.

Jane Urquhart, “Sotto la neve”, Calendario 2009, Biblioteca Nazionale Centrale di Roma.

Jane Urquhart, Klara/The Stone Carvers, Isernia , Cosmo Iannone, 2009.

Saggi ed articoli:

“Floods in Alice Munro’s Rural Ontario” - XI Biennial Conference of the Italian Association for Canadian Studies, Siena, Italy, 6-11 November 1996.

Alice Munro: The Love of a Good Woman, The New Yorker, Dec 23 & 30, 1996, 102-49, in Il Tolomeo, Venezia, Edistampa, 1996, 2, 85.

La grande carestia: privazione ed anelito al ritrovamento. Pagine da Away di Jane Urquhart, in Rivista di Studi Canadesi, n. 10, Fasano, Schena, 1997, 127-135.

John Moss: Enduring Dreams. An exploration of Arctic Landscape, in Il Tolomeo, Venezia, Edistampa, III, 1997, 94-95.

Ritratti di Toronto: Accidental City, the Invention of Toronto di Robert Fulford, in Il Tolomeo, Venezia, Edistampa, III, 1997, 97-98.

Journeys of Rebellion in Alice Munro’s Fiction in Englishes, Roma, Pagine, n.8, 1999, 4-20.

Thomas Wharton, Icefields, in Il Tolomeo, Venezia, Unipress, n. IV, 1998/99, 93-94.

Across the North: between Texts and Contexts, in Il Canada e le Culture della Globalizzazione, a cura di A. Rizzardi e G. Dotoli, Fasano, Schena, 2001, 215-29.

Representations: Italy the Malevolent, Italy the Beautiful, in Italy and Canadian Culture - Nationalism in the New Millennium, Udine, Udinese Universitaria, a cura di Anna Pia De Luca e Deborah Saidero, 2001, 113-124.

J. Moss, Being Fiction, in Il Tolomeo, Venezia, Grafiche Biesse, n. 7, 2002-3, 68.

Nel Buio silenzio delle Doline - Un ricordo di Anne Michaels a Siena in Quaderni del Premio Letterario Giuseppe Acerbi, Mantova, Tipografia Grassi, 2002, 173-74.

Canadian Literature Observed in November 2001, in Rivista di Studi Canadesi, n.15/2002, Fasano, Schena, 107-119.

Odysseys: Quests of the Self and Returns to the Other, in Merope, Anno XII, N.33-34 Settembre Maggio 2001, Pescara, Edizioni Tracce, 27-43.

Mothers and Other Secrets, in Open Letter, University of Western Ontario, Winter 2004, 137-49.

Crossing Borders in Alice Munro’s Short Stories, in Englishes, Roma, Casa Editrice Le Pagine, n. 26, anno IX, 2005, 67-75.

From Canada to London : how Wide Is the Atlantic Ocean?, in Rivista di Studi Canadesi, n.17/2004, Fasano, Schena, 155-163.

Crossing Borders in Alice Munro’s Short Stories, The Short Story in English: Crossing Boundaries (a cura di Gema Soledad Castillo Garcìa, Marìa Rosa Cabellos Castilla, Juan Antonio Sánchez Jiménez, Vincent Carlisle Espínola), electronic files, Madrid, Servicio de Publicaciones – Universidad de Alcalà, 2006.

Canada at Home: The Places of Home – What is Home?, Canada at Home. The Places of Home in Canada –Text and Territory, a cura di Màire Aìne Nì Mhainnìn e Elizabeth Tilley, Newcastle, Cambridge Scholars Press, 2008, 63-72.

Home, Homecoming, Child’s Play in Reading Alice Munro in Italy, a cura di Laura Ferri, Gianfranca Balestra, Caterina Ricciardi, Toronto, The Frank Iacobucci Centre, 2008, 93-108.

English Speaking Writers in and around Siena: from the Grand Tour to the Post-modern Traveller in Strange Peregrinations, Toronto, The Frank Iacobucci Centre for Italian Canadian Studies, 2007, 125-136.

Translating Toronto to Siena, Toronto, The Frank Iacobucci Centre for Italian Canadian Studies, in corso di stampa .

Jane Urquhart in Tuscany: a Lover of Landscape and Art, in Bringing Lanscape Home in the Writings of Jane Urquhart (a cura di Dorota Filipczak) Lodz University Pres, 2009 pp.27-29

Interviste

Interview with Anne Michaels, Rivista di Studi Canadesi n.11, Fasano, Schena, 1998, 49-53.

Atmosphere: An Interview with Jane Urquhart, in Descant, Toronto, Canada, Descant Arts and Letters, 2000, 146-156.

A Detailed World: an interview with Alistair MacLeod, in Arachne, vol. 7, Sudbury, Laurentian University, 2001, 21-26.

Translating Canada: Cultures Across the Ocean. An Interview with Jane Urquhart, in Englishes, vol.14, Anno 5°, Roma, Pagine, 2001, 107-121.

Projecting Katherine Mansfield: Interview with Janice Kulyk Keefer, in Books in Canada, vol.31, No
9, Toronto, The Canadian Review of Books, 2002, 23-25.

Talking with John Moss and Anne Michaels, in Englishes, vol. 17, Anno VI, Roma, Pagine, 2002, 75-89.

An Interview with Dennis Lee, in Il Tolomeo, Venezia, Grafiche Biesse, n.7, 2002-2003, 23-25.

An Interview with Catherine Bush in Siena, in Il Tolomeo, Venezia, Grafiche Biesse, n.7, 2002-2003, 5-9.
Talking with Joe Fiorito at His Place in Toronto, in Englishes, n.20, Anno VII, Roma, Pagine, 2003, 65-68.

An Interview with Jane Urquhart in Toronto, November 2001, in Jane Urquhart, Essays on Her Works (Editor), Toronto - Buffalo - Chicago - Lancaster (U.K), Guernica Editions, 2004.

Private View: A conversation with Canadian Author Jean McNeil, in Books in Canada, vol.33, No 6, pp.10-12.

Talking about Private View at the Poetry Cafè in London, in Englishes, n.23, 2004, pp.91-108.

An Interview with Joe Fiorito before ‘The Song beneath the Ice,’ Toronto, in Italian Canadiana, vol XVI, Toronto, 2002.

Cura o introduzione di testi

L’acqua nella cultura Canadese. Realtà e Metafora, a cura di Caterina Ricciardi, Laura Ferri, Fabio Mugnaini, Roma, Semar Ed., 1998, 565.

Anne Michaels a Siena, in Rivista di Studi Canadesi n. 11, Fasano, Schena, 1998, 33-47.

Una Poesia e un Ricordo, di Al Purdy in Rivista di Studi Canadesi, n.11, Fasano, Schena, 1998, 25-31.

Jane Urquhart, Essays on Her Works (a cura di Laura Ferri), Toronto - Buffalo - Chicago - Lancaster (U.K), Guernica Editions, 2005, 151.

Isabella Valancy Crawford, Fiabe (a cura di Laura Ferri e Giovanna Mochi), Arezzo, Helicon, 2006.

Visioni e Interpretazioni del Nord Artico e Subartico, ( a cura di Laura Ferri e Luciano Giannelli), Siena, Stampa MC2, 2006.

Introduzione a Donne in Viaggio – voci femminili del Canada (a cura di Giovanna Mochi), Firenze, Le Lettere, 2007.

Reading Alice Munro in Italy, a cura di Laura Ferri, Gianfranca Balestra, Caterina Ricciardi, Toronto, The Frank Iacobucci Centre, 2008, 123.